Quando l'Africa e l'Europa s'incontrano

La linea magica incontra il buco

Neu positioniert und mit Überzeugungskraft realisiert

afrika

Nel 2005, il sovrascorrimento tettonico delle Alpi glaronesi, come si chiamava allora la peculiare zona geotettonica nella regione accanto alla frontiera dei tre cantoni svizzeri di Glarona, S. Gallo e dei Grigioni, si trovava sulla via d'uscita dalla candidatura alla lista del Patrimonio dell'Umanità dell'UNESCO. Gli esperti incaricati di esaminare la candidatura non l'avevano trovata abbastanza convincente e l'avevano respinta. Dopo il ritiro della domanda, l'incarto mi è stato inoltrato per valutare la possibilità di una nuova candidatura e prepararla. A quei tempi lavoravo ancora presso l'Ufficio federale dell'ambiente, UFAM.

Ripresi questo compito con gran diletto e con la consapevolezza di potere imparare molte cose nuove. Ad esempio, che proprio qui, molto vicino al Liechtenstein, la convergenza dell'Africa e dell'Europa, tra i 20 e i 25 milioni di anni fa, ha spinto delle coltri rocciose scure, vecchie dal punto di vista tettonico, sopra rocce chiare, più giovani, creando questa "linea magica", visibile da lontano. Ciò avvenne di nascosto, sotto la superficie terrestre e sotto l'influsso di alte temperature e di pressioni ciclopiche. Oggi, questa peculiarità geotettonica è perfettamente osservabile su più di 35 chilometri anche da chi è digiuno di geologia, come ho potuto costatare nel corso di un'escursione, all'inizio del mio mandato.

Convinto che il carattere di questo sito unico al mondo potesse essere meglio valorizzato e promosso, riuscii a rinnovarne i contenuti scientifici, grazie all'aiuto di una squadra di esperti riconosciuti sul piano internazionale. Potei mettere particolarmente in risalto la sua importanza nell'ambito della formazione ambientale e del turismo e fare accettare la denominazione Swiss Tectonic Arena Sardona. Tre anni dopo il ritiro della candidatura, la decisione arrivò: il territorio dall'altisonante nome di Sardona ha un valore universale eccezionale e il Comitato del Patrimonio dell'Umanità lo ammise senza ulteriori discussioni nella lista del Patrimonio dell'Umanità dell'UNESCO.

Nell'ambito di una faccenda, di un progetto o di un compito, vi occorrono

  • impulsi strategici,
  • una nuova orientazione o
  • delle soluzioni creative

per raggiungere il successo?

Metto a disposizione la mia esperienza e le mie competenze per procurarvi il sostegno necessario.

 

Mi rallegro fin d'ora del nostro primo colloquio.
Poseremo insieme le pietre miliari.

Mettetevi semplicemente in contatto con me.

Se non conoscete ancora il sito dell'UNESCO Swiss Tectonic Arena Sardona, andate a vederlo: ne vale la pena.

 

Come sono stato valutato

"Grazie alla sua larghezza di vedute sui temi riguardanti la biodiversità e il paesaggio, il signor Walder è in grado di identificare rapidamente le relazioni tra i diversi sviluppi e di prendere le buone decisioni al momento giusto."

Evelyne Marendaz, direttrice della divisione Specie, ecosistemi, paesaggi; Ufficio federale dell'ambiente, UFAM, Berna, Svizzera. Aprile 2012